Théâtre de la photographie et de l'image
Mostra “Donne, muse e modelle (Incontri fra la collezione Amedeo M. Turello e l’opera di Matisse)”

Gertrude Käsebier - Portrait (Miss N.), 1903 - 14,8 x 19,7 cm
Vintage photogravure
© Collection Amedeo M.Turello

Il contributo del commissario generale

“Da quattro anni Marie-France Bouhours anima con passione il “luogo” della fotografia della Città di Nizza, il Théâtre de la Photographie et de l’Image.
Le esperienze fotografiche più disparate, quelle di ieri e quelle di oggi, trovano un intelligente punto di incontro. La sua proposta di provocare un incontro delle sculture di Henri Matisse con i capolavori della rappresentazione della donna nella collezione di Amedeo M. Turello, anch’egli fotografo di moda, mi ha subito convinto. Il visitatore sarà così invitato a riflettere riguardo alla permanenza dei quesiti plastici posti dagli artisti e ai quali essi apportano risposte diverse, a volta convergenti, a seconda del medium a cui si appellano, in questo caso la scultura e la fotografia.”
Jean-Jacques Aillagon

La presentazione del commissario della mostra

Nell’ambito delle manifestazioni realizzate per il cinquantesimo anniversario del Musée Matisse Nizza 2013. Un’estate per Matisse, il Théâtre de la Photographie et de l’Image presenta, dal 21 juin al 23 settembre 2013, la mostra “Donne, muse e modelle (Incontri fra la collezione di Amedeo M. Turello e l’opera di Matisse)”.
Con riferimento all’opera di Henri Matisse, la mostra accosta delle sculture dell’artista e una parte delle immagini principali provenienti dalla collezione di Amedeo M. Turello. Essa riunisce più di 140 stampe originali scelte all'interno di questo insieme raro e notevole, tanto per il numero di fotografie che per la tematica che le riunisce.
Si tratta di rappresentazioni della donna, di tutti i tempi e di tutte le epoche, allo stesso tempo ispiratrice e modella, naturale o messa in posa, che permettono, attraverso queste immagini, di ricostituire tutta una frangia della storia della fotografia e dell’evoluzione della donna, della sua condizione e della sua immagine, dal pittorialismo ai giorni nostri.
Ogni scatto esposto costituisce una storia in se stesso, che incarna la vera essenza e l’anima della bellezza, a volte descritta anche con le contraddizioni e i contrasti propri di ogni personalità.
L’insieme riunisce opere di grandi maestri e di giovani fotografi, che condividono tutti una stessa visione: la bellezza classica della musa eterna, la donna. Vengono celebrati il linguaggio e l’espressione della forma femminile, in un percorso che descrive prima di tutto il suo potere estetico e narrativo.
Fra gli artisti presentati si contano i maggiori nomi della fotografia: Edward Steichen, Cecil Beaton, Frantisek Drtitkol, André Kertesz, Bettina Rheims, Cindy Sherman, Edouard Boubat, Eikoh Hosoe, Henri Cartier-Bresson, Helmut Newton, Jacques-Henri Lartigue, Josef Sudek, Jeanloup Sieff, Robert Mapplethorpe.
Amedeo M. Turello non desiderava solamente riunire una serie di “belle immagini”, ma ha raccolto questa collezione facendo prova di un occhio analitico e raffinato, accanto a una solida visione critica:
“Questa collezione è stata concepita per essere mostrata, il suo carattere eclettico evidente, accanto alla semplicità di comprensione propria della tecnica fotografica, facilitano l’interesse del grande pubblico. Fatto sta che ogni acquisizione è stata effettuata con l’intenzione scrupolosa di completare una visione particolare, uno stato d’animo o un periodo storico.
Ho immaginato il lavoro di Matisse al di là di una semplice analogia iconografica.
E non per quanto riguarda le similarità, ma piuttosto dirigendomi verso una ricerca più in profondità, un discorso reale tra la forma e la luce.
Mi sembra particolarmente interessante per i visitatori scoprire i legami fra la fotografia e la figurazione di Matisse e delle immagini che avessero una connessione radicale e forte: i potenti contrasti del bianco e del nero che disegnano il corpo di una donna, come un tratto di matita, le spalle e la parte bassa del corpo, disegnando dei grandi volumi come in un collage di carta, o ancora le espressioni che divengono astratte come nelle sculture in bronzo…” Amedeo M. Turello.
Marie-France Bouhours



Edward J. Steichen - The little round mirror, 1906
14,1 x 21,4 cm - Vintage photogravure
© Collection Amedeo M.Turello

Il contributo del commissario generale

“Da quattro anni Marie-France Bouhours anima con passione il “luogo” della fotografia della Città di Nizza, il Théâtre de la Photographie et de l’Image.
Le esperienze fotografiche più disparate, quelle di ieri e quelle di oggi, trovano un intelligente punto di incontro. La sua proposta di provocare un incontro delle sculture di Henri Matisse con i capolavori della rappresentazione della donna nella collezione di Amedeo M. Turello, anch’egli fotografo di moda, mi ha subito convinto. Il visitatore sarà così invitato a riflettere riguardo alla permanenza dei quesiti plastici posti dagli artisti e ai quali essi apportano risposte diverse, a volta convergenti, a seconda del medium a cui si appellano, in questo caso la scultura e la fotografia.”
Jean-Jacques Aillagon


Henri MATISSE - Buste ancien (Busto antico) - Parigi, 1900
Bronzo a cera persa. 62,2 cm - Sign. & num. HM 1/10 - Fonditore: Valsuani, 1966
Musée d’Orsay, Parigi – donazione di Mme Jean Matisse, 1978 – Deposito al Musée Matisse, Nizza
Inv. D.78.1.25 - © Successione H. Matisse
Foto: François Fernandez



Henri MATISSE – Nudo seduto, braccia sulla testa - Parigi, 1904
Bronzo a cera persa. 34,9 cm - Firm. HM & num. 9 - Fonditore: Valsuani, 1951
Musée d’Orsay, Parigi – donazione di Mme Jean Matisse, 1978 – Deposito al Musée Matisse, Nizza
Inv. D.78.1.17 - © Successione H. Matisse
Foto: François Fernandez

Informazioni pratiche

Théâtre de la Photographie et de l'image

27, boulevard Dubouchage - 06364 Nice cedex 4
Tél : (+33) (0)4 97 13 42 20
www.tpi-nice.org
- Tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 tranne il lunedì, il 1° gennaio, la domenica di Pasqua, il 1° maggio, il 25 dicembre
- Accesso: Bus n°4 - Tram n° 1: fermata Jean Médecin

Attività @ Théâtre de la Photographie et de l'image

Sabato 22 giugno, 14:30 :
Incontro con Amedeo M.Turello nell’ambito della mostra “Donne, muse
e modelle – Incontro fra la collezione Amedeo M.Turello e l’opera di Matisse”
Espace Presse Contact